Provincia autonoma di Trento

Organizzazione

Questa sezione è dedicata alle organizzazioni di servizio civile, quelle iscritte all’Albo provinciale o che aspirano ad esserlo. Il senso e i valori del servizio civile dal punto di vista di una organizzazione, il modo per accreditarsi e le funzioni da svolgere,con particolare attenzione al ruolo dell’OLP, il tutor dei giovani in servizio civile: questi i principali temi affrontati.

IN EVIDENZA OGGI

  • Aperta una nuova finestra di presentazione di proposte progettuali SCUP_PAT con scadenza al 27 novembre 2020. Vai alla pagina dedicata del sito.
  • Nuova riunione per i progettisti in forma di incontro digitale il giorno 12 novembre dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Ulteriori info sulla GISC .

Entrare nel sistema

L’accesso al sistema comporta la condivisione dell’approccio e delle finalità del SCUP.

L’organizzazione deve prendere atto con cognizione e convinzione degli elementi basilari del servizio civile universale provinciale  e deve elaborare una propria policy rispetto al servizio civile, inserendolo anche formalmente tra le proprie finalità generali.

In questa sezione sono contenute anche le informazioni operative per procedere con l'iscrizione all'Albo delle organizzazioni del servizio civile universale provinciale.

Proporre progetti

I progetti di SCUP sono proposti e gestiti da organizzazioni pubbliche e private iscritte all’Albo delle organizzazioni del servizio civile universale provinciale.

In questa sezione vengono forniti i tempi, i requisiti e le modalità di presentazione delle proposte progettuali.

Promuovere progetti

L’approvazione di un progetto SCUP apre automaticamente un periodo di proposta ai giovani, che possono scegliere a quale progetto candidarsi e, a seguito di valutazione attitudinale, avviare il proprio percorso di servizio civile.

I passaggi che le organizzazioni devono attivare sono pochi ma molto precisi al fine di arrivare all'avvio del progetto.

Gestire progetti

Fulcro dell’esperienza del servizio civile, il progetto è stato valutato, proposte, scelto dai giovani.

Comincia ora la sua realizzazione, rispetto alla quale è centrale il ruolo della organizzazione che lo ospita e fondamentale il comportamento del tutor, che nel servizio civile viene denominato «operatore locale di progetto», in sigla OLP.

Le fasi della gestione del progetto di servizio civile sono illustrate a fianco.

Il ruolo di OLP

Il ruolo dell’OLP è decisivo (ed è pensato come tale) per la buona riuscita del “progetto” che, a sua volta, costituisce l’elemento centrale attorno al quale gira tutto il SCUP.

Dall’OLP ci si attende la capacità di accompagnamento del giovane durante lo svolgimento dell’attività prevista dal progetto, l’attenzione alla dimensione formativa e di apprendimento che si estrinseca nel progetto, la capacità di inserire ed amalgamare il giovane (e il progetto) nella più ampia attività dell’organizzazione.

Consulta

La Consulta per il servizio civile universale provinciale è un organismo permanente di confronto tra la Provincia e le organizzazioni di servizio civile.

È stata istituita dalla legge provinciale.

I componenti della Consulta sono esperti del servizio civile, quindi persone che hanno maturato sul campo una esperienza di gestione e di progettazione, eletti dall'assemblea delle organizzazioni.

Le esperienze e le sensibilità dei componenti riflettono il variegato mondo del servizio civile, all'interno del quale operano organizzazioni con diversi periodi di iscrizione all'Albo, differenti ampiezze e strutturazioni, diversi numeri di progetti e di giovani gestiti, diversa localizzazione geografica, diversa configurazione giuridica, diverso settore di attività.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies