Provincia autonoma di Trento

Il ruolo dell’OLP

Il ruolo dell’OLP nell’esperienza del servizio civile è di tutorship con una doppia caratteristica: da una parte favorisce l’inserimento del/la giovane dentro l’organizzazione e ne guida l’attività; dall’altro sostiene il processo di apprendimento che il servizio civile garantisce ai giovani.

Ciò presuppone che l’OLP sappia governare un processo di formazione del giovane in servizio civile ha delle valenze legate sia all’istruzione (il trasferimento di conoscenze e informazioni di contenuti tecnici) che alla formazione (di competenze legate alla costruzione di un’identità sia professionale che di cittadinanza responsabile). Dunque l’OLP sa leggere i bisogni, sa dialogare, sa comprendere, sa relazionarsi, sa indirizzare, sa valorizzare, sa motivare...

D’altro lato l’OLP deve innervare la gestione del progetto e deve curare che esso sia ben armonizzato dentro l’organizzazione. Sua è la cura della quotidianità del/la giovane partecipante. Momento fondamentali sono il monitoraggio e la formazione specifica. 

Di fondamentale importanza è il documento “Linee guida sul ruolo del SCUP_OLP nei progetti di servizio civile” (link a fianco), dove si offre il dettaglio di quanto richiesto all’OLP.

 
 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies