Provincia autonoma di Trento

Media policy

La media policy illustra agli utenti le regole di comportamento da tenere negli spazi su Internet e sui social media dell’Ufficio Servizio civile (da ora in poi: "USC") della Provincia autonoma di Trento e indica quali contenuti e quali modalità di relazione ci si deve aspettare. 

USC utilizza Internet e i social media per finalità pubbliche, per accrescere la trasparenza, la conoscenza e la diffusione delle proprie attività pubblicando contenuti di carattere istituzionale, per informare, comunicare, ascoltare e favorire la partecipazione, il confronto e il dialogo sulle tematiche riguardanti il Trentino, la sua cultura e il suo territorio. In questi spazi e con queste attività, l’amministrazione provinciale intende perseguire scopi istituzionali e di interesse generale e, nel contempo, condividere idee, valori ed emozioni.

I profili ufficiali dell’USC sui social media sono:

I contenuti pubblicati sotto forma di comunicati stampa, post, commenti, informazioni e notizie comprendono testi, fotografie, video, infografiche e altri materiali multimediali relativi alle attività dell’USC, nonché opportunità di coinvolgimento e partecipazione dei cittadini relative a bandi, iniziative ed eventi. Salvo ove diversamente indicato, tali contenuti sono pubblicati con licenza CC-BY 3.0, il cui testo integrale è disponibile al seguente indirizzo: http://creativecommons.org/licenses/by/3.0/it/legalcode

Attraverso i canali dell’USC potranno altresì essere condivisi contenuti e messaggi di pubblico interesse e utilità realizzati da soggetti terzi (istituzioni, associazioni, imprese, media, cittadini) previa verifica dell’attendibilità della fonte.

La presenza di spazi pubblicitari a margine dei contenuti pubblicati nelle pagine dei social network utilizzati dal’USC non è sotto il controllo di quest’ultimo, ma è gestita in autonomia dagli amministratori dei singoli social network.

I canali social dell’USC vengono costantemente e sistematicamente monitorati. La moderazione da parte dell’USC all’interno dei propri spazi social avviene a posteriori, ovvero in un momento successivo alla pubblicazione, ed è finalizzata unicamente al contenimento, nei tempi e nei modi ragionevolmente esigibili, di eventuali comportamenti contrari alle norme d’uso qui elencate.

L’USC si impegna a gestire spazi di comunicazione e dialogo all’interno dei propri profili nei social media chiedendo ai propri utenti il rispetto di alcune semplici regole:

  1. a tutti si chiede di esporre la propria opinione con correttezza e misura, basandosi per quanto possibile su dati di fatto verificabili e di rispettare le opinioni altrui;
  2. nei social media ognuno è responsabile dei contenuti che pubblica e delle opinioni che esprime. Non saranno tollerati insulti, volgarità, offese, minacce e, in generale, atteggiamenti violenti o diffamatori;
  3. i contenuti pubblicati devono rispettare sempre la privacy delle persone. Vanno evitati riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica e che ledano la sfera personale di terzi;
  4. requisiti essenziali sono l’interesse pubblico e l’interesse degli argomenti rispetto alle attività della Provincia autonoma di Trento: non è possibile in alcun modo utilizzare questi spazi per scopi diversi da quelli istituzionali;
  5. ogni discussione è legata a un tema specifico: a tutti i partecipanti è richiesto di rispettarlo, evitando di allargare il confronto in modo generico e indiscriminato;
  6. non è tollerata alcuna forma di pubblicità, spam o promozione di interessi privati o di attività illegali;
  7. non sono ammessi contenuti che violino il diritto d’autore né l’utilizzo non autorizzato di marchi registrati.

 In ogni caso, ove il social media lo permetta, saranno rimossi tutti i post, i commenti o i materiali audio/video che: 

  • presentano un linguaggio inappropriato e/o un tono minaccioso, violento, volgare o irrispettoso;
  • presentano contenuti illeciti o di incitamento a compiere attività illecite;
  • hanno contenuti offensivi, ingannevoli, allarmistici o in violazione di diritti di terzi;
  • divulgano dati e informazioni personali o che possono cagionare danni o ledere la reputazione di terzi;
  • presentano contenuti a contenuto osceno, pornografico o pedopornografico, o tale da offendere la sensibilità degli utenti;
  • hanno un contenuto discriminatorio per genere, razza, etnia, lingua, credo religioso, opinioni politiche, orientamento sessuale, età, condizioni personali e sociali;
  • promuovono o sostengono attività illegali, che violano il copyright o che utilizzano in modo improprio un marchio registrato.

All’interno dei propri profili nei diversi canali social, l’USC si riserva in ogni caso il diritto di: 

  • non rispondere a commenti fuori luogo o inerenti ad affermazioni di soggetti politici e alle loro scelte; 
  • rimuovere commenti fuori luogo e/o non pertinenti al particolare argomento pubblicato (off topic), volgari, diffamatori e/o calunniosi, contrari alla privacy e razzisti, così come di intervenire su commenti ritenuti illeciti, su contenuti che violino l'interesse di una proprietà legale o di terzi, su contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti), su spam e su interventi inseriti ripetutamente.

Per chi dovesse violare ripetutamente queste condizioni o quelle contenute nelle policy dei social media adottati, l’USC si riserva il diritto di usare il ban o il blocco per impedire ulteriori interventi, e di segnalare l’utente ai responsabili del social network ospitante ed eventualmente alle Forze dell’ordine e all’Autorità giudiziaria.  

Messaggi contenenti dati personali (indirizzi email, numeri di telefono, indirizzi ecc) potranno essere rimossi a tutela delle persone interessate. Il trattamento dei dati personali degli utenti risponde alle policy in uso sulle piattaforme utilizzate. I dati personali o sensibili inseriti in commenti o post pubblici all’interno dei canali sui social media dell’USC potranno essere rimossi. I dati condivisi dagli utenti attraverso messaggi privati spediti direttamente ai gestori dei canali saranno trattati nel rispetto delle norme vigenti sulla protezione dei dati personali.

Contatti

Gli utenti possono rivolgere le loro segnalazioni (ad esempio abusi o violazioni del copyright) a: 

Ufficio servizio civile

Via Grazioli, 1 - 38122 Trento 

telefono: 0461 493 100 

email: uff.serviziocivile@provincia.tn.it

 

Questo documento è aggiornato al 15 ottobre 2020.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies